Protezione dei nostri amici a quattro zampe

Arriva l'inverno e come tutti gli anni la domanda che ci si fa è se continuare o no ad applicare gli antiparassitari per uso topico ai nostri amici animali. E' innegabile che da qualche anno le temperature esterne ormai non scendono più sotto la media stagionale, alcune giornate invernali ricordano piuttosto atmosfere di inizio primavera; pulci, zecche e pidocchi spesso ricompaiono anche nella stagione cosiddetta "fredda", o meglio non se ne vanno mai dalla stagione calda .

Arriva l'inverno e come tutti gli anni la domanda che ci si fa è se continuare o no ad applicare gli antiparassitari per uso topico ai nostri amici animali. E' innegabile che da qualche anno le temperature esterne ormai non scendono più sotto la media stagionale, alcune giornate invernali ricordano piuttosto atmosfere di inizio primavera; pulci, zecche e pidocchi spesso ricompaiono anche nella stagione cosiddetta "fredda", o meglio non se ne vanno mai dalla stagione calda . E' anche vero che rispetto all'estate non si fanno più gite campagnole e pic-nic fuori porta, per cui l'esposizione dei nostri animali ai parassiti è ridotta, ma un rischio c'è sempre soprattutto se si vive in campagna o si frequenta molto parchi verdi, piuttosto che strade cittadine. Non bisogna poi dimenticare che le pulci possono annidarsi anche in casa, in quanto il loro ciclo vitale prevede la deposizione di uova in terra spesso su superfici buie, nascoste, anfrattuose come possono essere le trame di tappeti o moquette o sotto i battiscopa. La pulce scende dall'animale, depone e risale e l'ambiente rimane infestato per cui appena smettiamo di trattare l'animale con antiparassitari, pur stando sempre in casa, il gatto o il cane si possono reinfestare. Il consiglio è quindi di non abbassare la guardia e non rilassarsi solo perché è arrivato il freddo ma controllare comunque periodicamente il mantello dei vostri animali e chiedere il prodotto più opportuno per la situazione personale al vostro medico veterinario di fiducia. In commercio ci sono un'infinità di prodotti e non è vero che sono tutti uguali , in quanto ognuno ha delle caratteristiche diverse che possono adattarsi bene alla situazione del momento. Ci sono prodotti repellenti che appunto repellono i parassiti e non uccidono, prodotti che uccidono e repellono, prodotti che controllano anche le infestazioni dell'ambiente, in quanto rendono sterile il parassita.
Diverso è per ora il discorso sulle zanzare: possiamo stare un po' più tranquilli, soprattutto per i pappataci della Lehismania, che hanno il loro ciclo vitale da aprile ( con alcune piccole variabilità dovute alle zone e alle temperature) a ottobre circa. E anche per la zanzara Aedes, portatrice della Filaria, in quanto è più difficile vederla d'inverno a meno che non abitiamo in zone paludose!

Articoli correlati

In vacanza insieme a Fido

Come parlano i cavalli

Agility Dog