Al centro “La Fenice” spazio di benessere per pazienti oncologici

L’Oncologo Estetico, Dott. Bruno Giusti assiste il paziente prima, durante e dopo la chemioterapia contro stress ed effetti collaterali.

C'è uno spazio dove solo l’accoglienza può entrare. Fuori dalla porta del poliambulatorio La Fenice di Porto Sant’Elpidio restano ogni tipo di giudizio e pregiudizio.

Ciò che conta è la cura delle parole che apre poi all’autentica relazione umana per un aiuto concreto alla persona malata. E’ qui che Bruno Giusti crea uno spazio di benessere per i pazienti oncologici e li assiste prima, durante e dopo la chemioterapia. Dispensa consigli pratici e sostegno psicologico e, per chi ne fa richiesta, fornisce la parrucca di qualità, certificata Cee, con il taglio di capelli adatto al proprio viso.

In uno dei momenti più delicati, la tossicità cutanea delle terapie anticancro influisce negativamente sul benessere psicofisico delle pazienti con evidente aumento del disagio emotivo.

Ecco allora in aiuto un protocollo ad hoc affinché il benessere psicofisico favorisca l’aderenza alla terapia e l’efficacia della cure nella lotta contro il cancro.

Sono pochi i medici che affrontano questo aspetto. Spesso si tende a trascurarlo, ad escludere la componente estetica dai criteri per valutare l’efficacia di una terapia oncologica. Eppure nel momento in cui si capisce che la salute non è solo biologica ma anche emotiva, la cura diventa anche altro. “C’è la volontà di stare vicino in un momento così particolare come quello della malattia, soprattutto alle donne che ne sono colpite. È un esserci quando tutto sembra voltarti le spalle”, continua a ripeterci Bruno Giusti che abbiamo raggiunto presso lo studio de La Fenice dove riceve le pazienti, mentre sfoglia la broucher degli ultimi tagli e ci fa vedere un prototipo di parrucca che tutto sembra tranne che finta. Indossata, il trucco c’è ma non si vede ed è un miracolo al servizio delle pazienti.

Il ritorno alla bellezza di Fabiola

“All’improvviso può arrivare un uragano – racconta Fabiola nel libro ‘Ritorno alla bellezza’ scritto da Giusti – paura, terrore, poi decidi di raccogliere tutte le forze e ti concentri, decidi tu cosa fare. Ho incontrato Bruno Giusti e già sento di aver esorcizzato il problema. Conosce già tutte le mie paure, sembra che legga nella mia mente, non sarò più sola. Sento che ogni timore è compreso, prima ancora che parli, ogni suo movimento è pieno di sensibilità. Bruno soffre con noi quando iniziamo questa battaglia, ma poi vuol gioire con noi quando si ritorna a vedere di nuovo la speranze con i capelli che ricrescono: il momento in cui ogni donna inizia il suo ‘Ritorno alla bellezza’.”

Dottor Giusti: riferimento certo per il paziente quando tutto sembra voltarti le spalle

L’Oncologia Estetica è l’esigenza di creare un riferimento certo per il paziente. Uno stare accanto con discrezione, con autentica compartecipazione per colmare quel grande vuoto e affanno, che la malattia inesorabilmente genera. E per ridare insieme quello spessore psico-fisico, che, direttamente o indirettamente il cancro, può comprendere fino in fondo. Estetica e tumore sono due concetti che d’istinto si tengono a separare.

Sembra quasi poco rispettoso che una donna a cui è stato diagnostico un tumore abbia ancora il desiderio e il tempo per sentirsi bella dentro e fuori. A La Fenice Bruno Giusti c’è, anche quando tutto sembra voltarti le spalle senza alcun senso. E un nuovo senso è pronto per ridare significato anche alle meraviglie della vita.

Paola Pieroni

Articoli correlati

Accademia dei scienza yoga

Alla ricerca di un sorriso smagliante

Estate e abbronzatura